[English below]

The Others | 2- 5 novembre 2017 | Torino, Ex Ospedale Regina Maria Adelaide

Il punto di partenza del progetto “Questo non è un lavoro ma una lavorazione” è stato “12 volte la carta” di Valerio Magrelli, piccolo libro d’artista pubblicato nel 2014 dalle Edizioni ilfilodipartenope nella collana Ex-voto. La piccola opera è stata smembrata pur mantenendo la matrice gutemberghiana per permettere la nascita di un nuovo progetto legato a questa scrittura.

In “12 volte la carta” Valerio Magrelli si racconta attraverso dodici frammenti di scrittura propri e presi in prestito da altri (Leonardo Da Vinci, Bohumil Hrabal, Alvar Aalto, S. Francesco, Sinfosio), e si presta a sua volte ad essere tradotto dagli artisti attraverso il proprio linguaggio che dialogando con il testo traduce ma sopratutto spovrappone e contamina.

Il progetto, ideato e curato da ilfilodipartenope, è partito con il coinvolgimento di artisti che in altre occasioni hanno collaborato ai progetti de ilfilodipartenope oppure che frequentano lo Spazio ArteLibri di Napoli. Diversi giovani artisti sono stati coinvolti da Antonio Biasiucci e Vincenzo Rusciano. Antonio Biasiucci fondatore del Laboratorio Irregolare ha coinvolto i giovani fotografi che hanno partecipato a LAB 1 E LAB 2, Vincenzo Rusciano lavora e fa ricerca sulla creatività e sperimentazione giovanile a Napoli.
Affinchè tutta l’operazione diventi un flusso nomade e creativo saranno coinvolti artisti presenti al progetto The Others per poi riproporre questo progetto nella nostra città, Napoli,  luogo di partenza dell’iniziativa stessa.

L’input alla nascita di questo progetto è stata la lettura della scrittura:

“E’ quì che devo tessere
l’arazzo del pensiero
e disponendo i fili di me stesso
disegnare con me la mia figura”

(Valerio Magrelli)

 

L’arazzo libresco sarà esposto in uno spazio dedicato del progetto The Others che avrà luogo a Torino dal 2 al 5 novembere 2017 nell’ex Ospedale Maria Adelaide (Lungo Dora Firenze), stand n° 17 piano terra.

 

Artisti che hanno partecipato al progetto:

Ilaria Abbiento, Marisa Albanese, Fulvio Ambrosio, Andrea Aquilanti, Chiara Arturo, Michele Attianese, Luigi Auriemma, Pasquale Autiero, Mario Avallone, Vittorio Avella, Mathelda Balatresi, Cristina Balsotti, Aniello Barone, Andrea Bove, Giuliana Calomino, Gerardo Cibelli, Chiara Coccorese, Cristina Cusani, Nunzio De Martino, Valentina De Rosa, Pina Della Rossa, Elisabetta Diamanti, Enzo Distinto, Danilo Donzelli, Assunta D’Urzo, Maurizio Esposito, Ivana Fabbricino, Marina Falco, Paolo Fiorellini, Lino Fiorito, Anna Fusco, Claudia Guastini, Stefano Lanzardo, Christian Leperino, Lucrezia Longobardi, Fabrizio Monsellato, Claudia Mozzillo, Antonio Onorato, Vincenzo Pagliuca, Renata Petti, Caroline Peyron, Felix Policastro, Agostino Rampino, Valerio Polici, Vincenzo Rusciano, Vincenzo Russo, Antonello Scotti, Lucia Sforza, Fabio Sironi, Mario Spada, Giovanni Timpani, Giuliano Tomaino, Salvatore Vitagliano, Angelo Volpe, Andreas Zampella, Angela Zurlo.

 

Agostino Rampino, 90 - 17

Agostino Rampino, 90-17

 

Torino dal 2 al 5 novembere 2017
Ex Ospedale Maria Adelaide (Lungo Dora Firenze)
Stand n° 17 piano terra

 

The Others,  la fiera italiana sperimentale dedicata all’arte contemporanea internazionale, torna a Torino dal 2 al 5 novembre 2017 negli spazi dell’Ex Ospedale Regina Maria Adelaide, affascinante edificio storico dismesso nel cuore di Borgo Rossini, lungo la “rive gauche” della Dora.

Il cambio di sede, avvenuto nel 2016, è coinciso con la nomina di un nuovo comitato curatoriale – attualmente composto da  Bruno Barsanti, Ludovica Capobianco e Greta Scarpa – nonché con il rafforzamento di un’attitudine alla ricerca e alla sperimentazione che può essere identificata sempre di più come il tratto distintivo della rassegna.  The Others mette infatti l’arte in relazione, e in gioco, con luoghi connotati dal punto di vista storico e architettonico, rivolgendosi a gallerie e associazioni non profit italiane e internazionali portatrici di ricerche curatoriali autonome, che possano cogliere l’invito a interagire con questi spazi. 

The Others è la principale fiera italiana d’arte contemporanea dedicata alla valorizzazione delle nuove energie creative. Caratterizzata da un format innovativo – utilizzo di sedi non convenzionali, orari di apertura serali, un programma di eventi trasversali – è una piattaforma espositiva unica nel suo genere: una fiera e un progetto curatoriale, un punto di incontro fra mercato e innovazione culturale.

L’edizione 2017 si distingue per una serie di novità mirate a rafforzare le sue connotazioni identitarie: un modello pionieristico che superata il concetto di booth per ospitare una serie di progetti di ricerca, sempre più rivolti alla sperimentazione.

The Others mette infatti l’arte in relazione, e in gioco, con luoghi connotati dal punto di vista storico e architettonico, rivolgendosi a gallerie e spazi indipendenti, collettivi curatoriali e artist-run-spaces italiani e internazionali chiamati a realizzare progetti artistici contestualizzati e tematici.

Sono oltre 45 le realtà che danno vita alla nuova edizione della fiera – con un significativo incremento delle presenze dall’estero – divise tra la sezione principale, la nuova sezione SPECIFIC dedicata a creare un percorso inedito di progetti site e context specific e una serie di Special Projects ideati dagli espositori appositamente per The Others.

Un sorprendente programma di performance artistiche, danza, teatro e musica, quattro giovani chef d’eccezione che si alternano nel ristorante gourmet e una scelta di street food di qualità affiancano l’offerta artistica.

The Others è promossa dall’Associazione The Others.

THE OTHERS SPECIAL PROJECT
Arazzo Libresco _ presented by: Il Filo di Partenope, Napoli – IT

ILFILODIPARTENOPE nell’ambito della sua partecipazione ospiterà il progetto “QUESTO NON E’ UN LAVORO MA UNA LAVORAZIONE” (STAND 17 al primo piano).
Flusso nomade e creativo di artisti che sono stati coinvolti nella costruzione del progetto di UN ARAZZO LIBRESCO su un testo di Valerio Magrelli

 



[English]

The Others is the main contemporary art fair in Italy dedicated to valorize the new creative energies. Characterized by an innovative format – use of non-conventional venues, evening opening hours, a program of multidisciplinary events – is a unique exhibition platform: a fair and a curatorial project, a meeting point between art market and cultural innovation.

The 2017 edition is distinguishing itself through a set of novelties aimed at strengthening its identity features: a pioneering model that overcomes the concept of booth to host a series of projects increasingly aiming at research and experimentation.

The Others is connecting art with unconventional venues, which are part of the historical and architectural heritage, addressing Italian and international galleries, independent art spaces, curator collectives and artist-run-spaces invited to developed contextualized and thematic art projects.

More than 45 exhibitors give life to the new edition of the fair between the Main section, the new SPECIFIC section dedicated to create a fully new pathway of site and context specificprojects, and a number of Special Projects purposely conceived for The Others.

A surprising program of art performance, dance, theatre and music, four young exceptional chefs alternating in the gourmet restaurant, a selection of high-quality street food will accompany the artistic offer.

The Others is promoted by Associazione The Others.

ILFILODIPARTENOPE as part of its participation will host the project “QUESTO NON E’ UN LAVORO MA UNA LAVORAZIONE” (STAND 17, first floor). A Nomadic and creative flow of artists who have been involved in the construction of the UN ARAZZO LIBRESCO project based on a text by Valerio Magrelli

 

Artists:

Ilaria Abbiento, Marisa Albanese, Fulvio Ambrosio, Andrea Aquilanti, Chiara Arturo, Michele Attianese, Luigi Auriemma, Pasquale Autiero, Mario Avallone, Vittorio Avella, Mathelda Balatresi, Cristina Balsotti, Aniello Barone, Andrea Bove, Giuliana Calomino, Gerardo Cibelli, Chiara Coccorese, Cristina Cusani, Nunzio De Martino, Valentina De Rosa, Pina Della Rossa, Elisabetta Diamanti, Enzo Distinto, Danilo Donzelli, Assunta D’Urzo, Maurizio Esposito, Ivana Fabbricino, Marina Falco, Paolo Fiorellini, Lino Fiorito, Anna Fusco, Claudia Guastini, Stefano Lanzardo, Christian Leperino, Lucrezia Longobardi, Fabrizio Monsellato, Claudia Mozzillo, Antonio Onorato, Vincenzo Pagliuca, Renata Petti, Caroline Peyron, Felix Policastro, Agostino Rampino, Valerio Polici, Vincenzo Rusciano, Vincenzo Russo, Antonello Scotti, Lucia Sforza, Fabio Sironi, Mario Spada, Giovanni Timpani, Giuliano Tomaino, Salvatore Vitagliano, Angelo Volpe, Andreas Zampella, Angela Zurlo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *